Come si ottiene

Il candidato deve acquistare da un qualsiasi Centro accreditato una tessera (Skills Card) su cui verrà registrato il superamento dell’esame.

Il livello del test è volutamente semplice, ma sufficiente per accertare se il candidato sa usare il GIS nelle operazioni di uso quotidiano.

La Skill Card

  • Per sostenere gli esami ECDL è necessaria la Skills Card, una tessera individuale che riporta i dati anagrafici del titolare e un numero di serie registrato dall’AICA, ente nazionale di certificazione del programma ECDL
  • Sulla Skills Card vengono via via registrati gli esami superati dal candidato. Ogni esame deve recare il timbro della sede presso cui si è svolto, la data e la firma del responsabile del Centro.
  • La Skills Card può essere acquistata presso un qualsiasi Centro accreditato.
  • Il Centro emittente appone il proprio timbro e la data di emissione e, a sua discrezione, può eventualmente includere, in parte o in toto, il costo della Skills Card nel costo complessivo del corso o del materiale didattico.
  • La Skills Card ha validità di un anno dalla data del rilascio. Successivamente deve essere riacquistata.
  • Nel caso che un candidato perda la Skills Card, può ottenere – attraverso il Centro accreditato dal quale l’ha acquistata – un duplicato dall’AICA, al costo di 25 euro (IVA inclusa).

Gli esami

  • La Skills Card dà al suo possessore il diritto di sostenere esami presso un qualsiasi Centro accreditato, anche diverso da quello presso il quale la Skills Card è stata acquistata. Il candidato può esercitare questo diritto anche senza avere seguito i corsi proposti dal Centro.
  • Per ogni esame il candidato deve pagare una somma al Centro accreditato presso il quale l’esame è sostenuto.
  • Il candidato deve presentarsi agli esami munito della propria Skills Card e di un documento di identificazione personale (carta d’identità, patente di guida, ecc.).
  • I test da superare sono definiti a livello internazionale e sono identici in tutti i Paesi dell’Unione Europea. Le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per superare i test sono definite nel Syllabus.

Syllabus

La certificazione GIS si articola su tre moduli separati, il cui superamento complessivo porta al conseguimento della certificazione.

I primi due moduli sono a carattere teorico, mentre il terzo è a carattere pratico. Più precisamente, gli argomenti trattati sono:

  • Modulo 1: Rappresentazione cartografica. Verifica la conoscenza della rappresentazione cartografica nei GIS, partendo dai fondamenti di geodetica, di topografia e cartografia.
  • Modulo 2: Sistemi GIS. Verifica la conoscenza delle componenti dei GIS, dai dati raster ai dati vettoriali, al processo di modellazione della realtà nei sistemi informativi territoriali, al concetto di topologia, all’analisi spaziale.
  • Modulo 3: Uso di un software GIS. Verifica la conoscenza dell’utilizzo di un software GIS. Anche in questo caso viene applicata la politica di neutralità dal vendor delle certificazioni ECDL, di conseguenza i temi e gli argomenti della certificazione sono indipendenti da uno specifico software, e coprono una serie di funzionalità di uso quotidiano che sono comuni a diversi software GIS. In questo momento i software approvati per questo modulo sono quelli di ESRI e di Intergraph.

Gli esami richiesti per l’ottenimento della certificazione sono tre:

  • 1° esame (Modulo 1): 30 domande, soglia di superamento 75%, durata 45 minuti.
  • 2° esame (Modulo 2): 30 domande, soglia di superamento 75%, durata 45 minuti.
  • 3° esame (Modulo 3): 20 domande, soglia di superamento 75%, durata 90 minuti.

Scarica il Syllabus della Certificazione GIS in formato PDF.