Stampanti 3D

Stampanti 3D

Partiamo dalle stampanti 2D, quelle inkjet posano micro gocce sul foglio, quelle laser fondono micro particelle di toner.

La stampante 3D aggiunge la terza dimensione, passando dall’immagine piatta dell’oggetto riprodotto, alla sua realizzazione solida, in scala o reale di progetto,  mantenendo fedelmente le proporzioni.

Asportazione

Fino a oggi la modellazione 3D era concepita con la modalità di asportazione del materiale, frese e centri di lavoro a controllo numerico (CNC); partendo da un materiale solido in forma cilindrica o parallelepipedo , asportando con utensili per arrivare alla costruzione dell’oggetto progettato; la stampante 3D invece esegue la produzione con un processo produttivo di tipo additivo, depositando strati di materiale.

COME SI SCEGLIE UNA STAMPANTE 3D?

Fedeltà al dettaglio, la precisa conservazione delle proporzioni e la estrema  qualità delle superfici, sono le linee guida per individuare la macchina e la tecnologia adatte all’esigenza della propria azienda.
Non ultimi i materiali utilizzati (cera, resina, polimeri, metalli, etc.) per i processi di produzione successivi.

LE TECNOLOGIE UTILIZZATE

Tecnologia Descrizione
FDM Fused Deposition Modelling
FTI Film Transfer Imaging
MJM Multi-Jet Modelling
APS Additive Powder System
SLA Stherolitograpy
SLS Selective Laser Sintering
SLM Selective Laser Melting